L’acquario

I miei viaggi

L’acquario

l'acquario

Era il 6 Settembre del 2009 e tra le solite spese pazze di fine ferie abbiamo deciso di acquistare un acquario, ma non come tutti un acquarietto da 20 litri, un 250 litri completo di mobile, filtro esterno e tutti gli ammenicoli del caso.

Dopo un corso accelerato su come si gestisce un acquario e finito di montare tutto abbiamo iniziato ad allestire la vasca.

Questa è stata l’evoluzione….

Chiaramente abbiamo comprato anche un po’ di pesciolini, tra i quali non potevano mancare i pulitori, Hypostomus plecostomus.

Per pulire l’acquario dalle alghe ci hanno consigliato di prendere dei Crossocheilus siamensis, quando li abbiamo comprati era poco più lunghi di 3/4 centimetri, poi crescendo sono diventati delle sardine.

Pesci da fondo:Corydora, carini come cagliolini che sniffano il fondo.

Anche se non si notano molto, a meno che non ti chini a osservare il pelo dell’acqua, abbiamo comprato delle Carnagella strigata, sembrano delle piccolebalestre.

Questi li ho scelti io, bellissimi colori ma anche un po’ territoriali, i Microgeophagus Ramirezi, da quando li abbiamo messi in acqua la vasca sembrava divisa a metà, da una parte loro due, mascio e femmina e dall’altra tutti gli altri.

Per dare un po’ di particolarità alla vasca abbiamo preso i gamberetti d’acqua dolce, la Caridina japonica, simpatici golosoni di alghe.

Esperimento; proviamo a prendere una coppia di scalari e vidiamo se riescono a fare famiglia, le uova le hanno deposte ma di scalarini nulla, peccato, comunque anche loro molto territoriali.

Per completare la vasca non potevano mancare un po di piante.

Scroll Up